Calcestruzzo drenante ecologico – cemento drenante Pavidrain

Come si presenta un pavimento in calcestruzzo drenante ?

La superficie in cemento drenante realizzata con PAVIDRAIN avrà un aspetto estetico eccellente ed elevatissime capacità drenanti .

PAVIDRAIN ECOLOGIC DRAIN CONCRETE 100% è il calcestruzzo drenante più pulito .

il cemento drenante o calcestruzzo drenante con sistema Pavidrain ecologic drain concrete a differenza degli altri sistemi sul mercato di calcestruzzo che utilizzano  polimeri acrilici modificati , utilizza solo coadiuvanti ecologici e non modificati che aumentano il potere legante del cemento e contestualmente ne aumenta i vuoti d’aria e di conseguenza il potere di permeabilità all’acqua senza alterarne le caratteristiche chimico-fisiche del conglomerato .

Questo lo colloca sul mercato come miglior calcestruzzo drenante per zone naturali e/o sottoposte a vincolo ambientale o paesaggistico .

 Scarica ora la Brochure ⇒ brochure_pavidrain

Cosa è Pavidrain e come trasforma un normale calcestruzzo in un calcestruzzo drenante?

Cartella colori disponibili

Cartella colori disponibili

PAVIDRAIN  è un catalizzatore bioedile neutro o colorato per calcestruzzi ecologici drenanti: un premiscelato coadiuvante neutro o colorato utilizzato per essere miscelato con inerti selezionati di adeguata granulometria al fine di ottenere pavimenti continui e in calcestruzzo colorato ecologico dalle buone prestazioni e resistenze meccaniche ed elevata capacità drenante. PAVIDRAIN è prodotto secondo gli standard qualitativi Europei nel pieno rispetto dei parametri che regolarizzano la sostenibilità ambientale.

 

colori standard : Terra nature , terra di siena , terra lavica , terra antracite , grigio cemento , terra marrone bruno .

Come si realizza una strada o una pista ciclabile in calcestruzzo drenante ?  Chi mi aiuta nelle fasi di realizzazione di una superficie in cemento drenante ?

PAN NETO INTERNATIONAL offre ai propri clienti le proprie  risorse e la propria esperienza pluriennale nel campo delle superfici innovative : offre gratuitamente consulenza pre-progettuale e supporto tecnico direttamente in cantiere con la presenza di un proprio tecnico specializzato   che guiderà l’impresa nelle fasi di miscelazione e corretta applicazione del calcestruzzo drenante.

I vantaggi di una superficie in cemento drenante Pavidrain sono di più rispetto ad altri sistemi :

• Il cemento drenante con Pavidrain risulta essere di qualita’ ed in linea con gli standard qualitativi europei di ecosostenibilita’ ambientale.
• Il cemento drenante con Pavidrain risulta essere in linea con gli standard internazionali della BIOARCHITETTURA e dalla BIOEDILIZIA che sono le discipline che attuano e sponsorizzano già in fase progettuale un atteggiamento ecologicamente corretto nei confronti dell’ecosistema ambientale
• Perché il calcestruzzo  drenante con Pavidrain  ha un ottimo rapporto qualità-prezzo .
• Perché con il calcestruzzo drenante Pavidrain si realizzano superfici continue dando libero sfogo al progettista che può scegliere tra i vari colori di calcestruzzo drenante .
• Perché il CALCESTRUZZO DRENANTE  PAVIDRAIN usato con i giusti metodi applicativi garantisce planarità costante e drenaggio continuo evitando pozzanghere e mantenendo comunque un eccellete aspetto estetico.
•il cemento drenante Pavidrain è di facile e veloce applicazione .
• Il calcestruzzo drenante Pavidrain è resistente al gelo e buona resistenza ai cicli di gelo-disgelo : grazie ai vuoti d’aria e ad una corretta aerazione permette un veloce scioglimento del ghiaccio evitando la formazione di lastre , lo dimostrano i lavori eseguiti nei vari parchi naturali Italiani degli appennini .
• No acqua planning: il calcestruzzo drenante Pavidrain evita” l’effetto ruscello” in quanto i vuoti creati naturalmente  permettono il deflusso  naturale delle acque ed il suo corretto convoglio nelle apposite tubazioni di raccolta oppure  direttamente in falda tramite il terreno stesso.
• Il cemento drenante pavidrain è amico dell’ambiente: grazie a tutte le sue proprietà il calcestruzzo drenante PaviDrain è la soluzione ideale per tutte le zone soggette a vincoli ambientali e del paesaggio .
• Il calcestruzzo drenante pavidrain è bello e resistente e presenta  buone prestazioni meccaniche .

Dove si usa il calcestruzzo ecologico drenante Pavidrain ?

PAVIDRAIN è ideale per la realizzazione di: Piste ciclabili drenanti , pump track ,  pavimenti drenanti , strade naturali  ,percorsi running drenanti   , marciapiedi drenanti ,  percorsi in spiaggia, percorsi area jogging, grotte rupestri , parcheggi drenanti  , pavimenti per parchi naturali ,parchi tematici, strade soggette a vincolo ambientale, strade bianche, strade in non asfalto, campi da golf, minigolf, impianti sportivi, cantine vinicole, bordi piscine dall’aspetto naturale,pavimenti drenanti in  siti archeologici, siti di fascino storico, Villaggi, agriturismi, fattorie didattiche, strade bianche ecologiche, pavimentazione ecologica, camping, cimiteri ,giardini pubblici e privati, cimiteri, villaggi, camping, parchi naturali, aree riservate naturalistiche, aree verdi, viali di ville, pavimentazioni drenanti, area sosta, strade V <40 Km/h, sentieri in contesti naturali .

Come si usa il calcestruzzo drenante Pavidrain?

PAVIDRAIN viene fornito in confezioni di 11, 25 Kg e va impiegato in raggione di 22,5 Kg per ogni mc di inerte selezionato in curva granulometrica controllata e 250 Kg di cemento tipo 425 e 40/80 litri d’acqua a secondo le reali condizioni di umidità degli inerti (*Condizioni di umidità degli inerti : Analizzare sempre l’umidità del terreno facendo delle piccole prove in cantiere aggiungendo o sottraendo percentuale d’acqua alla ricetta). L’impasto ottenuto deve risultare omogeneo, compatto e privo di grumi, la consistenza al tatto deve essere quella della terra umida.

Disciplinare tecnico

LA MISCELAZIONE DEL CALCESTRUZZO DRENANTE 

PAVIDRAIN può essere miscelato sia in piccole betoniere da cantiere , sia in betoniere autocaricanti che in autobetoniere da calcestruzzo , la tecnica di miscelazione e sempre la stessa . Mai immettere l’acqua come primo ingrediente della ricetta come avviene normalmente per i conglomerati cementizi, in quanto non si otterrebbe una miscelazione omogenea e si rischierebbe di compromettere il risultato finale .Se la miscelazione avviene con betoniere auto caricanti è indispensabile procedere con una” miscelazione graduale” : ½ mc di inerti selezionati , 125 Kg di cemento , acqua 20/40 litri ( la quantità d’acqua dipende sempre da quella presente nel conglomerato stesso) , 22,5 kg di PAVIDRAIN  , Se la betoniera auto caricante non dovesse contenere ½ mc bisogna sempre procedere con miscelazione graduale proporzionando le dosi di tutti gli ingredienti . Se la miscelazione avviene in autobetoniere si procede con una “miscelazione normale” :10 mc di inerti selezionati , 2500 Kg di cemento tipo 425 , acqua 400/800 litri ( la quantità d’acqua dipende sempre da quella presente nel conglomerato) , 225 Kg di PAVIDRAIN .

STESURA DEL CALCESTRUZZO DRENANTE 
Prima di procedere con la stesura del conglomerato è importante accertarsi della buona omogeneità dell’impasto e che il supporto sia ben costipato e realizzato con il criterio della “ perfetta regola d’arte” ; è indispensabile bagnare sempre il supporto per evitare che il sottofondo stesso sottragga umidità al conglomerato .La stesura dell’impasto ottenuto potrà avvenire sia meccanicamente ( mediante l’utilizzo di macchine vibrofinitrici) oppure manualmente mediante l’utilizzo di stagge , Una buona maestria garantirà una buona costipazione del conglomerato evitando di occludere i vuoti tra gli inerti aggregati i quali garantiranno il perfetto drenaggio . Al fine di garantire una perfetta maturazione è opportuno coprire la superficie finita con teli in polietilene . La superficie sarà pedonabile dopo 12 ore.

LA RULLATURA DEL CALCESTRUZZO DRENANTE ECOLOGICO PAVIDRAIN
Appena dopo la stesura , il conglomerato va rullato prima che il legante faccia presa e prima che la parte superficiale inizi ad essiccarsi , va rullato in modo uniforme evitando nel modo più assoluto cambi di direzione sul pavimento stesso , quindi procedere solo in due direzioni ( avanti e indietro) per almeno 4-5 volte.

UMIDIFICAZIONE DELLA SUPERFICIE REALIZZATA CON CEMENTO DRENANTE 

Una volta effettuata la rullatura del conglomerato potrà essere umidificato (soprattutto nei periodi caldi o di ventilazione costante ) ma sempre con moderazione per evitare che il conglomerato troppo umido si attacchi al rullo compromettendo la perfetta planarità della superficie stessa. Dopo la rullatura Il pavimento dovrà riposare per almeno 72 ore; Nei periodi caldi o in presenza di vento è opportuno coprire il calcestruzzo con tessuto non tessuto umidificandolo nelle ore successive alla stesura .

RIPRESE DI GETTO DEL CALCESTRUZZO DRENANTE 

Per un buon risultato estetico è indispensabile tagliare di netto il materiale dell’ultimo tratto della giornata per accostarsi perfettamente con il getto del giorno successivo .

Spessore delle superfici in calcestruzzo ecologico drenante Pavidrain

  • 8 cm  ciclo-pedonale e veicoli leggeri
  • 15 cm medio traffico veicolare (auto e motocicli)
  • 20 cm traffico veicolare pesante

Il CALCESTRUZZO DRENANTE IN CALABRIA

Negli ultimi anni in Calabria il calcestruzzo drenante   è diventato uno dei sistemi più utilizzati sia per lavori pubblici che privati ed in particolare come soluzione eco sostenibile  per pavimentare aree pedonali e carrabili soggette a vincoli ambientali e del paesaggio .

Calcestruzzo drenante a Catanzaro

Numerosi lavori sia pubblici che privati sono stati realizzati a Catanzaro con calcestruzzo drenante Pavidrain , i nostri numerosi applicatori hanno realizzato  pavimenti in calcestruzzo drenante in tutta la provincia di Catanzaro .

Calcestruzzo drenante a Crotone

I lavori realizzati con calcestruzzo drenante Pavidrain in Calabria e nello specifico a Crotone e provincia sono di diverso colore e spessore , questo grazie ai vari colori del compound ecologico per  calcestruzzo drenante Pavidrain.

Calcestruzzo drenante  a Cosenza

Nella provincia di Cosenza sono state realizzate negli anni molteplici lavori di calcestruzzo drenante come : la pista ciclabile di Rocca Imperiale , i percorsi carrabili del Parco del Pollino a1500 metri di altezza che  accentuando ancor di più le qualità di resistenza alle basse temperature e ai cicli di gelo/disgelo del calcestruzzo drenante Pavidrain .

Calcestruzzo ecologico drenante a Reggio Calabria 

La provincia di Reggio Calabria è tra le provincie con il maggior numero di architetti improntati al pieno rispetto delle risorse naturali del nostro pianeta   , attraverso i loro progetti  partecipano attivamente nella costruzione di opere di architettura eco-sostenibile tenendo alto il nome del nostro paese che negli anni ha maturato la consapevolezza dell’importanza della qualità del paesaggio . A Reggio Calabria il calcestruzzo drenante ecologico privo di additivi acrilici ( Pavidrain ) è considerato il sistema più idoneo per la realizzazione di pavimenti , percorsi , viali , parcheggi ecc. sopratutto nelle aree sottoposte a tutela ambientale e del paesaggio.

Calcestruzzo drenante a Vibo Valentia

Grazie ai nostri collaboratori il calcestruzzo drenante ecologico Pavidrain è diventato una realtà anche a Vibo Valenzia e provincia , grandi superfici in calcestruzzo drenante a Vibo Valenzia sono diventate esempio di una disciplina che mira a realizzare pavimentazioni resistenti e drenanti che rispettano sia l’ambiente che chi lo vive .

 

VOCE DI CAPITOLATO DEL CALCESTRUZZO DRENANTE ECOLOGICO TIPO PAVIDRAIN

Costruzione di una superficie  in calcestruzzo 100% ecologico drenante tipo PAVIDRAIN  della PAN NETO INTERNATIONAL SRL o similari di spessore 10 cm  ,mediante l’utilizzo di un catalizzatore ecologico  esente da qualsiasi polimero acrilico , esente da solventi e di  qualunque altro materiale che non sia di derivazione naturale , PAVIDRAIN 100% ECOLOGICO può essere neutro o colorato ( terra gialla , terra rossa,terra nature , terra antracite , terra lavica, ecc.)  specifico per calcestruzzi ecologici drenanti e inerti selezionati forniti dalla casa madre ; Kg 250 di cemento grigio tipo”Portland” III/A 32,5 N (42,5 N in inverno) con tolleranza del 10% e vuoti d’aria 13-30% con resistenza a compressione >10mpa. PAVIDRAIN ECOLOGICO 100%  può essere miscelato sia in piccole betoniere da cantiere , sia in betoniere autocaricanti che in autobetoniere da calcestruzzo  , la tecnica di miscelazione e sempre la stessa . Mai immettere l’acqua come primo ingrediente della ricetta come avviene normalmente per i conglomerati cementizi, in quanto non si otterrebbe una miscelazione omogenea e si rischierebbe di compromettere il risultato finale .Se la miscelazione avviene con betoniere auto caricanti è indispensabile procedere con una” miscelazione graduale”  : ½ mc di inerti selezionati  ,  Kg di cemento  ,  acqua  20/40 litri ( la quantità d’acqua dipende sempre da quella presente  nel conglomerato stesso) , una confezione di PAVIDRAIN DA 22,5 kg da dividere a metà, eventuale Kit ECOSTABILIZER COLORATERRA   .Se la miscelazione avviene in autobetoniere si procede con una “miscelazione normale”  :10 m3 di inerti selezionati  ,2500 Kg di cemento portland 32,5 o 42,5 , acqua 400/800 litri ( la quantità d’acqua dipende sempre da quella  presente nel conglomerato) , 225 Kg di PAVIDRAIN , 10 KIT ECOSTABILIZER COLORATERRA . Prima di procedere con la stesura del conglomerato è importante accertarsi della buona omogeneità dell’impasto e che il supporto sia ben costipato e realizzato con il criterio della “ perfetta regola d’arte” ; è indispensabile bagnare sempre il supporto per evitare che il sottofondo stesso sottragga umidità al conglomerato  .La stesura dell’impasto ottenuto potrà avvenire sia meccanicamente ( mediante l’utilizzo di macchine vibrofinitrici) stando attenti a non occludere i vuoti d’aria per il drenaggio ,  oppure manualmente mediante l’utilizzo di stadie , Una buona maestria garantirà una buona costipazione del conglomerato evitando di occludere i vuoti tra gli inerti aggregati i quali garantiranno il perfetto drenaggio . Al fine di garantire una perfetta maturazione è opportuno coprire la superficie finita con teli in polietilene . Appena dopo la stesura , il conglomerato va rullato prima che il legante faccia presa e prima che la parte superficiale inizi ad essiccarsi , va rullato in modo uniforme con rullo da 10 q.li  evitando nel modo più assoluto cambi di direzione sul pavimento stesso , quindi procedere solo in due direzioni ( avanti e indietro) per  4-5 volte. Una volta effettuata la rullatura del conglomerato potrà essere umidificato (soprattutto nei periodi caldi o di ventilazione costante ) ma sempre  con moderazione per evitare che il conglomerato troppo umido si attacchi al rullo compromettendo la perfetta planarità della superficie stessa. Dopo la rullatura  Il pavimento dovrà riposare per almeno 72 ore anche se sarà pedonabile nelle 12 ore successive .  Per un buon risultato estetico è indispensabile tagliare di netto il materiale dell’ultimo tratto della giornata per accostarsi perfettamente con il getto del  giorno successivo .  La superficie sarà pedonabile dopo 12 ore .

 

.

Prodotto utilizzato

Pavi Drain

PAVI DRAIN è un premiscelato neutro o colorato a base di leganti idraulici, ossidi dispersi e additivi specifici, studiato per essere miscelato con inerti selezionati di adeguata granulometria al fine di ottenere pavimenti continui in calcestruzzo colorato dalle buone prestazioni e resistenze meccaniche ed elevata capacità drenante.

Scopri di piùPDF disciplinare tecnico

Guarda il video

Foto gallery